32.-“Diferencias entre los pretéritos”/differenze tra i passati

Ciao e ben tornati,

69133569[1]Generalmente quando abbordiamo il tema dei tempi verbali nel passato quasi sempre crea nell’ allievo un po’ di confusione e difficoltà su quale tempo dobbiamo usare quando parliamo nel passato. In questo argomento cercherò di chiarirvi i vostri dubbi per  raggiungere una buona padronanza del tempo giusto nel momento giusto.

I tempi verbali sono un riferimento di tipo linguistico, destinato ad organizzare il discorso collocando gli eventi e fatti cronologicamente nel  momento relazionato col parlare.

Tra le forme semplice del modo indicativo, ci sono:

1.-Pretérito indefinido (passato remoto)

2.-Pretérito imperfecto (l’imperfetto)

Tra le forme composte del modo indicativo:

3.-Pretérito Perfecto (passato prossimo).

Eccoci le differenze tra di loro:

1.-EL PRETÉRITO INDEFINIDO: in italiano il PASSATO REMOTO.

L’usiamo quando si tratta di una azione che è successo nel passato (tiempo pasado) e che nel momento in cui si parla l’azione è conclusa. Si esecuta in poco tempo, o quasi istantaneamente, questo implica che si esecuta una sola volta (DESCRIVE UN’AZIONE PUNTUALE e PRECISA ).

Come si forma?

pret.-indefinido[1]

Ejemplo:

a.-Ayer estudié español (ieri studiai spagnolo).

b.-La semana pasada fui al cine (la settimana scorza andai al cinema).

c.-De repente una bomba explotó (all’improvviso una bomba esplose).

d.-Un rayo cayó sobre la casa (un fulmine cadde sulla casa).

Il PRETÉRITO INDEFINIDO è il tempo della narrazione ed utilizza i seguenti marcatori temporanei (marcadores temporales):

1

Ejemplos: 

Hola Ana (Ciao Anna), ¿qué tal el domingo? (Come è andata la domenica?)

Bien. Me levanté temprano para correr un poco por el parque (Bene. Mi alzai presto per andare a correre un pò al parco). volví a casa a las 10, me duché y desayuné con Lucía (tornai a casa verso le 10, mi bagnai e fecci colazione con Lucia).

Luego salimos a dar una vuelta por un centro comercial (poi salimmo a fare un giro per un centro commerciale), compré una pulsera y unos pendientes muy baratos (comprai un bracciale e un paio di orecchini molto economici). Después tomamos un refresco (poi bevemmo un rinfresco). A las dos comimos en casa y por la tarde no salimos (Alle due mangiammo a casa e al pomeriggio no uscimmo).

Alquilamos una película en el video club (affittammo un film nel video club), vimos “El naúfrago” y nos gustÓ mucho (vedemmo “Il naufrago” che ci piacemmo molto). Por la noche, nos llamaron Elena y David y quedamos en su casa para cenar unas pizzas ( alla sera, ci chiamarono Elena e Davide e restammo nella sua casa per mangiare qualche pizza).

2.-EL PRETÉRITO IMPERFECTO: in italiano l’ IMPERFETTO.

L’usiamo per esprimere qualcosa che è succeso ripetutamente nel passato (DESCRIVE UN’AZIONE ABITUALE).

Come si forma?.- Verbos regulares:

VERBOS EN -AR
VERBOS EN -ER
VERBOS EN -IR
hablaba hablabas hablaba hablábamos hablabais hablaban
comía comías comía comíamos comíais comían
vivía vivías vivía vivíamos vivíais vivían

 Ejemplo:
Todos los domingos comía pastel en el desayuno” (tutte le domeniche mangiavo torta a colazione).
“Yo en las vacaciones caminaba en la mañana” (nelle vacanze camminavo alla mattina).

Il PRETÉRITO IMPERFECTO è il tempo della descrizione ed utilizza i seguenti marcatori temporanei (marcadores temporales):

2

Ejemplos:

a.-Había una vez una niña que se llamaba Caperucita Roja (c’era una volta una bambina che si chiamava capuccetto rosso). Caperucita tenía siete años y vivía con su madre en un pequeño pueblo en el norte de Francia (capuccetto rosso aveva sette anni e viveva con sua madre in un piccolo villaggio al nord della Francia).

Todas las semanas su madre y ella visitaban a su abuelita (tutte le settimane sua madre e lei visitavano sua nonna), que vivía sola al otro lado del bosque (che viveva da sola dall’altro lato del bosco), para llevarle comida (per portarle da mangiare). 

b.-A Juancito le encantaba jugar al fútbol. Y jugaba muy bien en el campito de la esquina, con sus amigos del barrio. Hacía pases perfectos, gambeteaba con gran habilidad y pateaba al arco con una precisión que causaba temblores a los arqueros más tenaces.

3.-EL PRETÉRITO PERFECTO: in italiano il PASSATO PROSSIMO.

Si usa per descrivere azioni vicine o fatti che nel momento in cui si parlano non sono ancora finite.

Azioni che il parlante considera VICINE AL PRESENTE.

Come si forma?.- Verbos regulares:

perfecto

Ejemplo: 

Esta mañana he comido un buen sandwich (questa mattina ho mangiato un buon panino).

Hace poco he ido a comprar un libro (recentemente sono andato a comprare un libro).

Il PRETÉRITO PERFECTO utilizza i seguenti marcatori temporanei (marcadores temporales):

3

Ejemplos:

Manuel llama a Pablo: (Emanuele chiama a Paolo)

– Hola Pablo (ciao Paolo)

– ¿Qué tal Manuel? (come stai Manuel?)

– Bien. ¿Has escuchado lo que ha pasado esta mañana en la clase de español?

Bene. Hai sentito quello che è successo questa mattina nella lezione di spagnolo?)

– No, no he ido. ¿Ha pasado algo grave? (no, non sono andato. È successo qualcosa di grave?)

– ¿Grave? ¡Qué va! Muy divertido (grave, ma va! Molto divertente). La maestra ha tomado un examen sorpresa (la professoressa ha fatto un esame a sorpresa). Pero la sorpresa se la ha llevado la misma maestra (però la sorpresa se la presa la stessa insegnante). Nunca me he divertido tanto (mai mi sono divertito cosi tanto).

– ¿Qué ha ocurrido? Vamos habla….. (cos’è succcesso?, dai parla…..)

Les dejo a vosotros la tarea de imaginar que ha pasado en la clase y cuál ha sido la sorpresa

(lascio a voi il compito di immaginare quello che è successo in lezione e quale è stata la sorpresa).

Bene! adesso ti lascio questa canzone con cui potrai praticare il tempo passato in maniera rilassante e divertenti:

http://www.youtube.com/watch?v=Pw0aumElIyM

Buona lettura y hasta pronto!….Karina.

Lasciami il tuo commento che serve a darli un futuro a questo portale, serve a migliorarlo e a promuovere la lingua spagnola nel mondo.
CONDIVIDE con i tuoi amici questo articolo attraverso FACEBOOK, TWITTER, LINKED IN, PINTEREST e GOOGLE+ qui sotto.

Ricevi GRATUITAMENTE degli aggiornamente ogni volta che pubblico un post, SOTTOSCRIVENDOTI in questo blog nella parte superiore destra di questa pagina.

Sostieni questo sito cliccando MI PIACE nel seguente link: https://www.facebook.com/#!/Karinalezionidispagnolo

Non te ne andare senza lasciarmi il tuo commento sotto che serve a darli un futuro a questo portale, serve a migliorarlo e a promuovere la lingua spagnola nel mondo.

Karina…

ISCRIVITI sul mio canale di you tube: https://www.youtube.com/user/corsidilingueconkari

Categorie: grammatica spagnola | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

Navigazione articolo

4 pensieri su “32.-“Diferencias entre los pretéritos”/differenze tra i passati

  1. Pingback: 51.-El “pretérito indefinido”, “ejemplos con “textos”. | Lezioni di SPAGNOLO con Karina

  2. Pingback: 52.-”Pretérito perfecto”, “ejercicios con historias” | Lezioni di SPAGNOLO con Karina

  3. Pingback: 54.-”Pretérito imperfecto”, “Práctica” con “Anécdotas y cuentos” | Lezioni di SPAGNOLO con Karina

  4. Pingback: 55.-”Contraste” entre el “pretérito indefinido” y “pretérito imperfecto” | Lezioni di SPAGNOLO con Karina

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: